indietro a pag. 7 siete a pagina nr. 7/a
avanti a pag. 8  
  Una stupenda perla: la notifica ai procuratori viventi, disposta con ordinanza del Giudice Istruttore(*).

 

Quello che addetti e non addetti ai lavori si domandano con incessante ansia è quale possa essere la "ratio" del provvedimento giudiziale; queste alcune delle ipotesi avanzate dagli esperti (tutti professori delle più prestigiose Università italiane):

1) erano morti tutti i procuratori (i difensori delle parti in causa) ed il Giudice ha sentito il bisogno di far "rivivere" un processo ormai avviato verso un'inevitabile "estinzione" del giudizio, per causa naturale.

2) i difensori delle parti erano di una noia mortale: il Giudice, dotato di un notevole "sense of humor", ha intimato ai difensori di essere un po' più brillanti, altrimenti avrebbe dato torto a tutti;

3) la chiarificazione era indispensabile: diversamente l'Ufficiale Giudiziario, il cui obbligo è quello di dare esecuzione letterale ai provvedimenti dell'Autorità Giudiziaria, avrebbe potuto incorrere in errore e cercare, per camposanti, di effettuare una notifica ai procuratori, potendo gli stessi essere ormai defunti (attesa la durata plurisecolare del processo).

cliccando sulla foto: il particolare della perla delle perle.

cliccate qui per ammirere i dettagli del provvedimento

inviate le vostre ipotesi sul significato del provvedimento, cliccando qui. (*) questa perla è stata segnalata dal dott. Angelo Farina, prezioso collaboratore dell'avv. L. Tornielli di Melegnano.
   

torna alla prima pagina da pag. 1/e